È necessario compilare tutti i campi.

Chiudere il modulo appuntamento

esame oct

octE’ un sistema d’acquisizione basato sull’impiego di luce a bassa coerenza, studiato con lo scopo di ottenere delle immagini in sezione della retina ad alta risoluzione sia in 2 dimensioni che in 3 dimensioni. L’OCT può essere paragonato ad una biopsia non invasiva o ad una TAC dell’occhio. La tecnica trova largo uso in oftalmologia e ha numerose altre applicazioni biomediche. Il paziente è seduto di fronte allo strumento e viene invitato dall’operatore a fissare un punto luminoso. L’OCT sfrutta un raggio di luce a bassa coerenza e analogamente a quello che fa un sonar con i fondali (a livello acustico), grazie all’analisi computerizzata della luce riflessa dai tessuti in esame è possibile ricostruirne la struttura in due o tre dimensioni. Questa tecnica, ad esempio, consente lo studio in sezione della retina e la diagnosi di eventuali patologie. È una metodica che effettua un’analisi per strati del tessuto retinico, consentendo l’evidenziazione di alterazioni intraretiniche quali le raccolte fluide (edema interstiziale o cistico, schisi intraretinica), la presenza di materiale anomalo (sangue, colesterolo) o di soluzioni di continuità a spessore parziale o totale (fori a spessore parziale o totale). L’analisi computerizzata dei dati permette l’elaborazione di mappe dello spessore della macula e il loro confronto in esami successivi. È una tecnica particolarmente importante per la diagnosi e la prognosi delle patologie della macula, la zona centrale della retina, come il foro maculare, le membrane epiretiniche (pucker maculare) e le membrane neovascolari subretiniche. La visualizzazione di queste ultime è ulteriormente migliorata dall’introduzione di una nuova metodica OCT, detta angio-OCT, che consente la visualizzazione del flusso sanguigno a livello dei tessuti. La tomografia a coerenza ottica è anche utilizzata per studiare la geometria del segmento anteriore, esiste uno strumento specificamente concepito per questo scopo che ha nome di Visante OCT.